Haida

Gli Haida sono un popolo indigeno della costa occidentale del Nord America.

Creato da:
Luciano
Sei in: Articoli
Ultimo aggiornamento: 29/07/2022
Haida è una popolazione indigena che ha tradizionalmente occupato le baie costiere e le insenature di Haida Gwaii nella Columbia Britannica (Canada). Nel censimento canadese del 2016, 501 persone hanno affermato di avere origini haida, mentre 445 persone sono state identificate come parlanti della lingua haida.

Le prove archeologiche hanno confermato la presenza degli Haida sulle isole di Haida Gwaii da almeno 6.000/8.000 anni. Il rapporto tra Haida e Haida Gwaii, che significa "isole del popolo", è fondamentale per la vita tradizionale e contemporanea degli Haida. I due principali centri abitati sono Old Masset nella parte nord dell'isola di Graham e Skidegate a sud-est.

Tradizionalmente, ogni villaggio Haida era un'unità politica indipendente e, in larga misura, ogni famiglia in un villaggio era un'entità indipendente. Gli Haida commerciavano oggetti con altre nazioni indigene della Columbia Britannica. Gli Haida mangiavano spesso salmone e cacciavano vari animali, incluso l'orso grizzly.

Sotto: Testa di orso (proprietà del Museum of Anthropology, Vancouver)


Società e cultura

Tutti gli Haida appartengono a uno dei due gruppi sociali: l'Aquila o il Corvo, a volte indicati come gruppi o clan. Tradizionalmente, un Haida ha sempre sposato un membro del gruppo opposto. L'appartenenza al clan era matrilineare e ogni gruppo conteneva più di 20 stirpi. Ogni Haida ha sempre proclamato l'appartenenza al clan attraverso un'elaborata esibizione di stemmi di famiglia ereditati, scolpiti su totem eretti davanti alle case e scolpiti o dipinti su canoe da guerra, scatole di cedro, maschere e oggetti utilitari e decorativi. Sebbene queste pratiche culturali e artistiche siano distintive, condividono somiglianze con le vicine tribù Tsimshian e Tlingit.

Sotto: Baule Haida (proprietà del Museum of Anthropology, Vancouver)

I potlatch erano al centro della vita di Haida. Tali cerimonie erano un mezzo per rafforzare l'organizzazione sociale ed economica e l'interdipendenza di frazioni, stirpi e villaggi. I nomi delle stirpi erano generalmente derivati dal luogo di origine del gruppo. Le stirpi erano gruppi di proprietà. La proprietà di una stirpe includeva i diritti su alcuni ruscelli, siti di cattura di salmoni, macchie di piante commestibili e tabacco, boschi di cedri, colonie di uccelli, tratti di costa e siti di case nel villaggio invernale. La gestione della proprietà era nelle mani del capo della stirpe.


Lingua

La lingua Haida è un unicum con due dialetti: X̲aad Kil (Masset) nell'isola settentrionale e nelle aree dell'Alaska sudorientale e X̲aayda Kil (Skidegate) nel sud. La lingua è in pericolo. Nel censimento del 2016, 445 persone identificate come parlanti la lingua Haida, con il 98,9% che vive nella Columbia Britannica. Tuttavia, questa cifra non specifica il numero di parlanti di lingua fluente. Secondo la nazione Haida, ci sono meno di una dozzina di parlanti fluenti del dialetto masset, tutti anziani. La nazione riconosce anche circa 20 anziani fluenti del dialetto X̲aayda Kil. L'Old Masset Village Council e lo Skidegate Band Council supportano i programmi linguistici, con più di 50 oratori che apprendono tra di loro.


Storia coloniale

Si ritiene generalmente che il primo contatto europeo registrato sia stato nel 1774 con l'esploratore spagnolo Juan Pérez; tuttavia, alcuni accademici hanno suggerito che gli esploratori russi potrebbero aver contattato gli Haida già nel 1741. Nel 1787, il capitano britannico George Dixon iniziò il commercio con gli Haida di pelli di lontra marina e gli Haida rimasero al centro del redditizio commercio di lontre fino alla metà del 1800. I coloni europei non popolarono in modo significativo Haida Gwaii fino quasi al 1900. Il Consiglio della nazione di Haida stima che la popolazione di Haida Gwaii prima del contatto fosse di decine di migliaia, un numero supportato dai primi commercianti di pellicce che registrarono simili, sebbene naturalmente imprecise, stime. Sebbene gli Haida si fossero impegnati in guerra con altre nazioni indigene, utilizzando grandi canoe d'alto mare in incursioni fino allo Stato di Washington, gli scontri violenti con gli europei furono relativamente pochi.

Tuttavia, nel 1915 la loro popolazione era scesa a 588 persone, principalmente a causa del vaiolo e di altre malattie portate dagli europei. Poiché gli europei invadevano sempre più i territori Haida, gli Haida si trovarono costretti a occupare appezzamenti di terra più piccoli.

Come mezzo per assimilare le popolazioni indigene, il governo canadese ha inviato i bambini Haida in scuole residenziali, dove a loro e ad altri bambini indigeni era vietato parlare le loro lingue e praticare le loro culture.

Lanciata ufficialmente nel 2008, la Truth and Reconciliation Commission of Canada (TRC) ha cercato di guidare i canadesi attraverso la difficile scoperta dei fatti alla base del sistema scolastico residenziale e per gettare le basi per una riconciliazione duratura in tutto il Canada.


La Costituzione Haida

La nazione Haida ha rivendicato il titolo aborigeno su tutta Haida Gwaii, ma non è stata in grado di raggiungere un accordo formale di trattato con il governo della Columbia Britannica e si è quindi ritirata dai negoziati sul trattato. In quanto tali, gli Haida hanno continuato a negoziare con il governo provinciale su base da governo a governo e sono riusciti in una serie di negoziati significativi tra cui la protezione di aree culturalmente significative, la riduzione della metà del disboscamento, l'accesso alle risorse e entrate correlate, maggiore protezione ambientale e partecipazione continua a un modello di relazioni di "governo condiviso" piuttosto che a un semplice autogoverno. La Costituzione del 2010 della nazione Haida afferma: La nazione Haida è l'erede legittimo di Haida Gwaii. La nostra cultura nasce dal rispetto; e l'intimità con la terra, il mare e l'aria che ci circonda. Come le foreste, le radici della nostra gente sono intrecciate in modo tale che i più grandi problemi non possono sopraffarci. Dobbiamo la nostra esistenza a Haida Gwaii. La generazione vivente si assume la responsabilità di garantire che il nostro patrimonio venga tramandato alle generazioni successive. Su queste isole vissero e morirono i nostri antenati e anche qui costruiremo le nostre case fino a quando non saranno chiamati a raggiungerli nel grande aldilà.


Vita contemporanea

Sotto: Maschera Haida (proprietà del Museum of Anthropology, Vancouver)

Molti Haida contemporanei sono famosi per l'arte, mentre molti altri lavorano come pescatori commerciali o nella silvicoltura. Insieme a Parks Canada, gli Haida gestiscono la riserva del parco nazionale di South Moresby/Gwaii Haanas su Haida Gwaii. Un programma "Haida Gwaii Watchmen" protegge i siti storici archeologici in tutte le isole. Gli Haida sono anche impegnati in programmi di eco-turismo.

La pesca commerciale comprende la licenza per la raccolta di uova di aringhe su territori  di proprietà della stirpe Masset. Anche Skidegate detiene molte di queste licenze di raccolta. La pesca dell'aringa è stata oggetto di alcune controversie, poiché gli allestimenti di pesca commerciale supportati dal Dipartimento della pesca e degli oceani della British Columbia hanno cercato licenze per raccogliere direttamente le uova di aringa. Gli Haida, così come i nativi Nuu-chah-nulth e Heiltsuk, si sono opposti a queste azioni all'inizio del 2014. I Nuu-chah-nulth hanno ricevuto una sentenza della Corte federale contro la pesca nel loro territorio, mentre gli Haida hanno negoziato una moratoria di un anno sulla pesca commerciale nei loro territori.


Il Consiglio della nazione Haida

Il Consiglio della nazione Haida rappresenta tutti gli Haida pur riconoscendo la giurisdizione indipendente dei Kaigani Haida che risiedono a nord dell'area di Dixon nell'Alaska meridionale. La Costituzione della Nazione Haida offre, a tutte le persone di discendenza Haida, cittadinanza e relativi diritti indigeni, ereditari e culturali, nonché diritti individuali e partecipativi. Qualsiasi cittadino Haida di età superiore ai 16 anni può votare per eleggere rappresentanti al consiglio o proporre leggi o politiche, previa votazione. La Costituzione riconosce anche il ruolo dei consigli di villaggio e dei capi ereditari di discendenza matrilineare.

Percorsi collegati

To top

Ricerca

Visualizza

Eventi / Avvisi

Bibliografie

Percorsi tematici

Ricerca semplice

Visualizza

Ricerca per area

Visualizza

Ricerca strutturata

Visualizza