Anne Frank - Diario, di Ari Folman e David Polonsky

La testimonianza più famosa sulla Shoah in versione graphic novel

Creato da:
Genny
Sei in: Bibliografie
Ultimo aggiornamento: 29/01/2021

Il Diario di Anne Frank è ancora oggi una delle testimonianze più importanti della Shoah. 
La storia, già molto nota, comincia nel 1942 quando alla ragazza viene regalato il diario per il suo 13° compleanno. Anne lo immagina come la sua migliore amica e confidente, dandole il nome Kitty: 
“Cara Kitty, spero di poterti confidare tutto, come non ho mai potuto fare con nessuno, e spero che mi sarai di grande sostegno.” Comincia così a trasportare nelle pagine bianche fatti e stati d’animo che caratterizzeranno gli anni cruciali della sua vita.
Nel 1933, con la salita al potere dei nazisti e le prime avvisaglie antisemite, Anne e la sua famiglia decidono di lasciare la Germania e di trasferirsi in Olanda. Nella nuova città le cose vanno meglio ma anche l’Olanda dopo poco tempo viene occupata dai tedeschi. Così saranno costretti a rifugiandosi in un appartamento segreto preparato dal padre nell’edificio retrostante a quello della sua azienda. Divideranno l’alloggio con altri coinquilini e saranno aiutati dai dipendenti del padre per procurarsi quello che gli serve per vivere. Purtroppo qualcuno farà la spia e nel 1944 saranno deportati nei campi di concentramento. L’unico a salvarsi sarà il padre di Anne che, dopo la guerra, riuscirà a recuperare lo scritto e darà voce alla loro storia attraverso le parole della figlia e la loro testimonianza scuoterà le coscienze di tutto il mondo. 
Il diario fu pubblicato per la prima volta nel 1947 col titolo originale Het Achterhuis (Il retrocasa). E’ stato tradotto in più di 60 lingue, sono state vendute oltre 30 milioni di copie, è stato inoltre oggetto di una riduzione teatrale e di due lungometraggi, usciti al cinema nel 1959 e 2016 nonché di due film di animazione nel 1978 e 1995. Nel 2009 l'UNESCO ha inserito il Diario di Anna Frank nell'Elenco delle Memorie del mondo.
In occasione dei 70 anni dalla sua prima pubblicazione, Ari Folman e David Polonsky, sono stati contattati dalla fondazione Anne Frank Fons di Basilea per scrivere e dirigere un film d’animazione e una versione a fumetti del diario di Anne. Da qui nasce la sfida accettata dagli autori che ha portato alla realizzazione di questo splendido graphic novel che colpisce sia per il formato che per le illustrazioni. 
Pensando ad una edizione che facesse colpo sulle giovani generazioni d’oggi, hanno lavorato sintetizzando al meglio ogni argomento cercando di non tralasciare nulla. Nella nota finale gli autori spiegano molto bene come hanno progettato e sviluppato il loro lavoro.

copertina Anne Frank - Diario

Anne Frank - Diario

/ Ari Folman e David Polonsky
Settant'anni fa usciva il Diario di Anne Frank. Il mondo scopriva il volto intimo dello sterminio n...
To top

Ricerca

Visualizza

Eventi / Avvisi

Bibliografie

Percorsi tematici

Ricerca semplice

Visualizza

Ricerca per area

Visualizza

Ricerca strutturata

Visualizza