Classic Seasons - Concerto di Primavera

Creato da:
Chiara S.
Sei in: Eventi
Ultimo aggiornamento: 26/04/2024

L’Amministrazione Comunale di Mira è lieta di inaugurare la rassegna concertistica "Classic Seasons" con il Concerto di Primavera:  un viaggio musicale che per l'occasione ci condurrà nella Venezia dei secoli della Serenissima, intrecciando percorsi italiani e soggiorni inglesi, in uno scambio di culture, studi e conoscenze. Il concerto si terrà nel Salone centrale di Villa dei Leoni venerdì 10 maggio alle ore 21.00. Il prossimo appuntamento è previsto per il mese di settembre.


Il  programma proposto dal quartetto Venice Music Project Ensemble ha immaginato un percorso artistico che si snoda attraverso il periodo barocco, epoca particolarmente presente nelle corde della compagine musicale, che vede tra le principali ambizioni quella di restaurare e condividere la musica veneziana ed europea di quel periodo.

Basti pensare a Veracini, con cui Venice Music Project Ensemble apre questo concerto, che dalla natia Pisa passò dalla Germania all’inevitabile Venezia per giungere a Londra nel 1719, facendosi ammirare per il suo stile virtuosistico. Inglesi sono Byrd e Dowland, forse poco conosciuti al grande pubblico italiano. Il primo promettente musico e cantore del rinascimento europeo sotto il regno di Maria Tudor, il secondo suo contemporaneo, noto e apprezzato per i suoi madrigali, arrivato addirittura nelle playlist contemporanee grazie all’album Songs From The Labyriynt di Sting.

Venezia ritorna protagonista con Alessandro Marcello, il più noto dei “nobili dilettanti” (dato che all’epoca, per un personaggio del suo lignaggio non era onorevole vivere di sola musica), nelle orecchie di tutti ancora oggi per il suo famoso “adagio” utilizzato in vari arrangiamenti come colonna sonora di diversi film.

Con Händel, in particolare con la tormentata “Allor ch’io dissi addio” di questa sera, si assapora tutto l’amore del compositore inglese (di adozione) per la musica italiana, ma anche la sua freschezza e genialità, tanto da essere definito da molti il Lennon/Mc Cartney del settecento. Impossibile tralasciare Vivaldi, il prete rosso, qui omaggiato con una sonata per violino (strumento di cui era anche lui virtuoso) e basso continuo. Una cantata di Carlo Arrigoni chiude il concerto: fiorentino viaggiatore, il cui soggiorno londinese fu però caratterizzato dalla sua partecipazione alla società anti-haendeliana, l’ “Opera of the Nobility”, a dimostrazione che non è certo prerogativa esclusiva dei tempi moderni la concorrenza, anche culturale.


 

PROGRAMMA

F.M.Veracini 
(1690-1768)
Sonata op.2 n. 12 in re minore
Per violino e basso continuo 
Passagallo - Capriccio cromatico con due soggetti e loro rovesci veri 
Adagio - Ciaccona

T.Merula
(1595-1665)
Foll’è ben che si crede
Per soprano e basso continuo

W.Byrd
(1543-1623)
Pavana lachrymae 
Per clavicembalo 

J.Dowland
(1563-1626)
Flow my tears
Per voce e clavicembalo

A.Marcello
(1673-1747)
Sonata decima
Per violino e basso continuo
Adagio-Allegro assai-Presto

G.F.Händel
(1685-1759)
Allor ch’io dissi addio
Cantata per soprano e basso continuo 

A.Vivaldi
(1678-1741)
Sonata op.2 n.3 in re minore
Per violino e basso continuo
Preludio-Corrente-Adagio-Giga

C.Arrigoni
(1697-1744)
Flora, misera Flora
Cantata per soprano, violino, e basso continuo
Recitativo: Flora misera Flora
Aria: Piangi pur
Recitativo: Venite Eccelsi Eroi
Aria: Se un lampo minaccia

 

Composto da musicisti specializzati in filologia musicale e prassi esecutiva, il Venice Music Project Ensemble conta indefessi ricercatori nelle biblioteche e negli archivi musicali, ma anche instancabili concertisti in Italia e all’estero, tanto da essere consigliati dal New York Times negli eventi da non perdere in “36 Hours in Venice”. Sede principale del progetto è la Scuola Grande dei Carmini di Venezia, dove alla loro rinomata stagione concertistica si unisce la bellezza degli affreschi del Tiepolo. Ultima affermazione estera che vale la pena di citare, nel febbraio 2024, Venice Music Project Ensemble ha registrato il tutto esaurito al Museo Handel Hendrix House, in Mayfair, a Londra, dedicato alla vita e alle opere del compositore Georg Friedrich Händel. In Inghilterra il complesso tornerà nel novembre del 2024 per presentare diversi manoscritti ritrovati a Boughton House (Northamptonshire, Regno Unito) in collaborazione con il Buccleuch Living Heritage Trust.

Liesl Odenweller - Soprano

Marija Jovanovic - Clavicembalo

Mauro Spinazzè - Violino

Marlise Goidanich - Violoncello


 

L'evento avrà luogo in Villa dei Leoni, venerdì 10 maggio alle ore 21.00

L'ingresso è libero previa prenotazione.


Per Informazioni e prenotazioni 
Biblioteca di Mira
Piazza San Nicolò 11/1 - 30034 - Mira (VE)
Tel. 0415628123
bibliomira@miracubi.it

To top

Ricerca

Visualizza

Eventi / Avvisi

Bibliografie

Percorsi tematici

Ricerca semplice

Visualizza

Ricerca per area

Visualizza

Ricerca strutturata

Visualizza