Hedy Lamarr


Hedy Lamarr, nome d'arte di Hedwig Kiesler (Vienna, 9 novembre 1914 – Casselberry, 19 gennaio 2000), è stata un'attrice e inventrice austriaca naturalizzata statunitense.
Nata a Vienna nel 1914, durante l'adolescenza segue un corso di recitazione e a sedici anni ottiene la sua prima parte. Dopo il trasferimento a Berlino e in seguito in Boemia recita come protagonista per il famoso regista cecoslovacco Gustav Machatý. Il film si intitola Estasi e la sua partecipazione condizionerà la vita di Edwig Kiesler fino alla fine dei suoi giorni. La ragazza, che ha solo 19 anni, impara in poche settimane la lingua ceca perché la pellicola è girata, come si usa in quegli anni, in tre lingue: tedesco, ceco e francese. Estasi è il primo film in cui un’attrice protagonista appare sullo schermo completamente nuda. Sarà però in America che l’attrice troverà il successo e Hollywood decreterà quella di Hedy Lamarr come una bellezza esotica, massima icona della vecchia Europa con sfumature persino mediorientali.

Con l'inasprirsi del conflitto mondiale, la comunità austriaca di Los Angeles si mobilita contro il nazismo. Lei, che ha alle spalle studi di ingegneria abbandonati per il cinema, è ossessionata dai discorsi ascoltati a casa del primo marito Fritz Mandl, tra mercanti d’armi e grandi acquirenti. Ha intenzione di sfruttare informazioni che si scambiavano a proposito di un metodo per teleguidare ordigni, ma non sa come fare, finché non incontra casualmente George Antheil, compositore d'avanguardia. I due lavorano all'idea di contrastare i segnali trasmessi dal nemico nel tentativo di bloccare i segnali radio per il telecontrollo, ad esempio, di un siluro.

Il 10 giugno 1941 i due presentano il progetto del Secret Communication System all'approvazione dell’ufficio brevetti. L’11 agosto 1942 viene concesso il brevetto n. 2.292.387 a Hedy Kiesler Markey e George Antheil; ma l’Inventor’s Council non sembra propenso ad accettare un dispositivo bellico inventato da una diva del cinema, per di più austriaca. In seguito il progetto viene bocciato dalla marina militare U.S.A. e l’invenzione cade nel dimenticatoio.

Hedy Lamarr avrà una sua personale rivincita nel 1962, quando la tecnica da lei ideata con Antheil sarà adottata dagli Stati Uniti (con il nome di CDMA, Code Division Multiple Access) come sistema di comunicazione a bordo di tutte le navi impegnate nel blocco di Cuba.
Soltanto in anni recenti si è conosciuto il ruolo di Hedy Lamarr come inventrice del sistema di guida a distanza per siluri. Dal momento in cui si è sollevato il segreto militare sul suo brevetto degli anni quaranta, la notizia si diffonde e cominciano a moltiplicarsi i riconoscimenti: dalla Lockheed, dall’Electronic Frontier Foundation, dall’Inventors Club of America, infine la medaglia Kaplan, la più prestigiosa onorificenza austriaca per un inventore, nell’ottobre 1998. In suo onore, il 9 novembre (data dal suo compleanno) viene proclamato Giornata dell’Inventore (Tag der Erfinder) in Germania, Austria e Svizzera.

Hedy Lamarr muore per attacco cardiaco la notte del 19 gennaio 2000 davanti alla televisione. Assecondandone la volontà, il figlio Anthony Loder porta in Austria le sue ceneri e le disperde nella Selva Viennese.

Risultati immagini per hedy lamarr

Il brevetto n. 2 292 387
La scoperta fondamentale di Hedy Kiesler e George Antheil fu che la trasmissione di onde radio poteva essere trasferita da un canale radio all'altro a intervalli di tempo regolari, in una sequenza di successione nota soltanto al trasmettitore ed al ricevitore. Per adottare una sequenza sincronizzata e concordata nel cambio dei canali, Antheil suggerì di adottare un sistema (vero e proprio rudimentale codice macchina) simile a quello dei rotoli di carta perforati, adoperati nelle pianole meccaniche. Il progetto fu presentato al "National Inventors Council" di Washington e brevettato l'11 agosto 1942 come "Sistema di Comunicazione Segreta - n. 2 292 387".

Per saperne di più

In biblioteca trovi
Hedy Lamarr, la donna gatto : le sette vite di una diva scienziata / Edoardo Segantini ; con Giovanni Pau. - Soveria Mannelli : Rubbettino, c2011. - 260 p. ; 24 cm. - (Storie gold)

Bibliografia
Ecstasy and me : my life as a woman, di Hedy Lamarr, Mayflower, 1966 (testo in inglese)
Hedy Lamarr : la vita e le invenzioni della donna più bella della storia del cinema, di Ruth Barton, Castelvecchi, 2011

Risorse on-line
Pagina su Wikipedia
Ultimo aggiornamento
23/08/2019