Calendario eventi

<< < aprile 2020 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
Biblioteche
Tutte le cose lasciate a metà, di Benedetta Bonfiglioli

La narrazione si snoda su due piani differenti, intrecciando la storia di zia Iride con quella di sua nipote Cora. Presente e passato si intervallano nei capitoli.
In occasione del funerale del nonno, Cora torna dopo quattro anni di assenza nel b&b degli zii, dove fin da piccola era abituata a passare le sue estati, mentre i genitori partivano per le loro missioni umanitarie. Nell’occasione ritrova, insieme a tutti i famigliari, anche la cugina Alice, molto cambiata, più magra e misteriosa, che fa la difficile e non capisce perché la evita; e poi c’è Matteo, il suo migliore amico e anche lui non è più il ragazzino che ricordava… Tutti sembrano nascondere qualcosa e Cora cerca di rimettere insieme i pezzi mancanti. 
Lentamente la tensione e gli attriti dovuti alla sua prolungata assenza si sciolgono e le verità vengono a galla, scoprendo che le distanze in fondo hanno solo reso certi sentimenti più forti. 
Zia Iride, sorella del padre di Cora e di quello di Alice, tornando nella propria casa da cui era scappata all’età di 18 anni, si troverà invece ad affrontare quel terribile passato che l’ha cambiata per sempre. 
Uno splendido romanzo, dal linguaggio fluido e coinvolgente, che sa mettere sapientemente in scena questioni famigliari, crisi adolescenziali e la forza dei sentimenti.



“Faccio la bibliotecaria, leggo milioni di libri, in uno ho trovato quello che avrei voluto fosse la mia vita e che magari potrebbe essere la tua.
<<Alice sai cos’è il kintsugi?>>
Alice e Cora girano insieme lo sguardo verso di lei e dai loro occhi Iride capisce che la risposta alla sua domanda è no per entrambe.
<<E’ il modo in cui i giapponesi riparano la ceramica rotta.>>
Lo sguardo serio negli occhi di Alice la incoraggia a continuare. 
<<Usano l’oro. Fanno colare l’oro fuso all’interno di una crepa e lo usano come sigillante al posto della colla.>>
Alice stringe gli occhi, Iride immagina cosa stia pensando, immagina che sia lo stesso pensiero che lei stessa ha fatto quando ha letto quel libro. Annuisce.
<<L’oggetto rotto diventa mille volte più bello e più prezioso di prima>> dice. 
p. 188



Miniatura copertina
Tutte le cose lasciate a metàTutte le cose lasciate a metà / Benedetta BonfiglioliDopo qualche anno di lontananza Cora torna nel bed&breakfast degli zii dove ha sempre passato le es...