Biblioteche
Io non sono come gli altri, di Janik Coat

L’autore descrive attraverso immagini e poche righe di testo la diversità enfatizzando le caratteristiche tipiche di alcuni animali. 
Le illustrazioni sono altamente stilizzate, pochi tratti ci permettono di individuare molto bene di che animale stiamo parlando. Il testo è stato realizzato su carta spessa e robusta, le illustrazioni e i colori sono opachi.
E’ sicuramente un libro divertente, da sperimentare con i più piccoli con cui sarà facile condividere osservazioni assai curiose.
Il linguaggio utilizzato è ironico, forse in alcuni casi poco comprensibile ai più piccoli, come nel caso di Archimede l’ippopotamo (a 3 anni sanno che cos’è una jacuzzi?). 
L’intero testo è composto da uno schema che si ripete, fatto dall’ immagine dell’animale sottolineata dal testo con la caratteristica generica con cui viene tipicamente classificato, mentre sulla pagina a fronte troviamo un altro animale della stessa specie e una caratteristica che lo rende unico es. “i rinoceronti sono aggressivi. Gianluigi è pacifico” oppure “i bradipi sono pigri. Ruggero è dinamico”; tutto fila liscio fino alla pecora, dove viene esplicitato che è diversa “le pecore vivono in gruppo. Penelope è diversa”, il fatto che sia espressa nel testo la diversità spezza lo schema con cui è impostato l’intero libro.
Chissà per quale motivo l’autore ha fatto questa scelta?



Il blog dell'autore.



Destinatari

Miniatura copertina
Io non sono come gli altriIo non sono come gli altri / Janik CoatGli ippopotami amano fare il bagno nel fango e i piranha sono carnivori, ma Archimede preferisce la...