• 01

Studio e consultazione

La gran parte del patrimonio delle biblioteche è a scaffale aperto e quindi liberamente consultabile.
Gli utenti possono reperire autonomamente i documenti tramite l’utilizzo delle postazioni opac a loro disposizione.

Nei magazzini sono conservati i documenti antichi, le edizioni datate, i volumi presenti in più copie nonché i numeri arretrati di quotidiani e riviste. Per la consultazione di questo materiale è necessario rivolgersi ad un operatore.

Entrambe le sedi offrono un congruo numero di posti a sedere dedicati allo studio, alla lettura e alla consultazione.
Nella sede di Oriago ogni postazione dedicata allo studio è dotata di presa elettrica per il PC portatile e lampada da tavolo.

Questo sito non è un prodotto editoriale e non rientra nella categoria dell'informazione periodica stabilita dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62.